Federica Fuda
LA COMPOSIZIONE MUSICALE DEI PAZIENTI NELLA RIABILITAZIONE NEUROLOGICA

Il progetto si propone di sviluppare le applicazioni della musica alle più importanti patologie neurologiche (autismo, morbo di Parkinson, di Alzheimer e altre). Il punto di partenza dovrebbe essere il trattamento dei pazienti con l’utilizzo della musica e della musicoterapia basata sull’ascolto. Come secondo passo si farebbe ricorso a strumenti musicali semplici per far assumere al paziente un ruolo attivo nel trattamento e stimolare le proprietà plastiche del cervello. Una terza fase, innovativa rispetto alle attuali sperimentazioni, dovrebbe essere costituita dall’uso di semplici programmi informatici di composizione musicale come Sibelius o Fruity Loops per sollecitare lo sviluppo di quella parte del cervello non interessata dalla malattia. I benefici per la collettività consisterebbero nel recupero di soggetti traumatizzati o con problemi neurologici. Il ruolo professionale personale consisterebbe nella guida all’uso degli strumenti e dei programmi informatici che dovrebbero essere utilizzati dai pazienti. Occorrerà quindi sviluppare competenze di composizione e pratica musicale. Il percorso formativo prevede la frequenza di un corso di laurea in Musica e l’acquisto degli strumenti e dei programmi informatici necessari.