Carla Maria Biondo
IL FARO: IN LUCE LA DIVERSITÀ. RETE DI SUPPORTO PER SOGGETTI DIVERSAMENTE ABILI E PER FAMIGLIE.

L’idea nasce dalla consapevolezza che il mondo della diversità sia spesso messo in ombra e relegato unicamente alla gestione statale. Da ciò consegue uno scarso ausilio alle famiglie nell’affrontare la quotidianità. Proprio per questo il Faro desidera essere una nuova e tangibile rete di supporto per i soggetti diversamente abili. Tale progetto è suddivisibile in due settori: il primo è la creazione di un centro diurno-residenziale, rivolto a soggetti di età pari o superiore a 15 anni, con attività ludico-ricreative quali arte-terapia, pet therapy, musico-terapia, psicomotricità e terapie con ausilio di strumenti informatici;il secondo è uno studio legale specializzato nella difesa dei diritti dei diversamente abili correlato ad uno sportello H: un ufficio di disbrigo pratiche e di supporto alle famiglie dei soggetti in questione. Attraverso la laurea magistrale in Giurisprudenza e un Master in Management per la Sanità, spero di poter acquisire le competenze idonee per gestire un'impresa no profit ed uno studio legale. Lavorando ed investendo su questi diversi aspetti punto ad esaltare ogni persona nella sua unicità, con qualità ed handicap e conseguentemente migliorarne la qualità della vita. Infine spero così, attraverso l'imprenditoria no profit, di riuscire a bilanciare il rapporto delle attività assistenziali tra famiglie e settore terziario.